STAZIONE LEOPOLDA – FIRENZE

Nella splendida cornice della Stazione Leopolda, sede strategica dell’evento, sita a pochi metri dal centro storico di Firenze ed è facilmente raggiungibile da ogni direzione. Nei suoi 4000 mila metri saranno allestite 4 Aree.

La Prima Area sarà dedicata al Congresso FIC

Durante i tre giorni si alterneranno ai fornelli i più prestigiosi cuochi del panorama Nazionale che racconteranno al pubblico le loro esperienze, le loro filosofie gastronomiche e cucineranno in diretta.
La Nazionale Italiana Cuochi si esibirà in dimostrazioni e preparazioni evidenziando le più affinate tecniche di cucina moderna.
Una Giornata sarà dedicata alla stesura del documento Etico del Cuoco: “Cuoco 3.0 Valori – Visioni – Vantaggi”.
“La Carta di Firenze”: a redigere il Documento saranno Cuochi e Dirigenti FIC, Giornalisti Enogastronomici, Cuochi Stellati e Autorità del Mondo Gastronomico.

La Seconda Area sarà dedicata ad AIS Toscana con “Eccellenza di Toscana”

Degustazioni Guidate da Sommeliers AIS dei migliori vini delle 150 Aziende Vinicole Toscane facenti parte della Guida “VITAE” 2016.

Sarà dedicata un’area specifica a degustazioni di selezioni speciali e verticali di annate particolari.

Attenzione sarà dedicata a Master e Degustazioni di Abbinamento Cibo-Vino.

La Terza Area: IBS Italian Barman Style

Cocktail in the world con Italian Barman Style offriranno un progetto di royalty volto a creare una vetrina per la promozione del bere responsabilmente, creare una rete di professionisti solida, offrire formazione e supporto nella comunicazione ad aziende del settore.

Il taglio dei singoli eventi, sarà focalizzato all’abbinamento cocktail/ cibo e Mixology con Erbe Aromatiche Toscane

Il motto sarà “qualità e non quantità”.

 

Oltre a questi 3 nuclei centrali, il progetto prevede un’area commerciale

Esposizione e vendita di prodotti di nicchia che rappresentano l’eccellenza della toscanità in Italia e nel mondo nel rispetto della piramide alimentare.

Quest’area esclusiva sarà riservata ai consorzi IGP, DOP, ecc. e ad aziende medio piccole che rappresentano la qualità .

Inoltre ci sarà un’esposizione di Piccoli macchinari ed attrezzature Tecnologiche Moderne per operatori del sel Settore Food e Wine.

Il calendario degli eventi, quindi, è a dir poco ricco e si propone l’obiettivo di presentare la Toscana e le sue eccellenze legate al mondo del vino e della cucina in una nuova chiave, che veda la sinergia dei vari comparti e che guardi al futuro, un futuro dove la piramide alimentare e la ricerca della qualità sono must imprescindibili.